Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, “si unisce alla denuncia nei confronti di un fenomeno odioso che ha assunto dimensioni allarmanti”, e in questa ricorrenza invita tutti a ”un importante momento di riflessione e di analisi.”

“Per la complessità delle sue ragioni e per la pluralità delle sue manifestazioni – afferma il Presidente Grasso – è necessario che il tema della violenza contro le donne venga inserito tra le priorità dell’agenda politica del Parlamento e dell’azione del Governo, al fine di realizzare interventi mirati in ambito giudiziario, sanitario e culturale in sinergia con le associazioni e gli enti di volontariato.”

“Per contrastare efficacemente la violenza sulle donne – prosegue il Presidente del Senato – occorre sostenere, anche economicamente, la prevenzione e la protezione delle vittime, adeguando ove necessario il nostro ordinamento giuridico ai più innovativi strumenti di tutela e facilitando la denuncia delle sopraffazioni, che troppo spesso vengono tenute nascoste dalle stesse vittime, specie quando queste avvengono in ambito familiare.”
“Serve però soprattutto – conclude il Presidente del Senato – un impegno collettivo di educazione per diffondere, a partire dai più giovani, una cultura del rispetto della donna e della non violenza: la violenza contro le donne è socialmente, prima ancora che penalmente, inaccettabile, e dunque non ammette tolleranza né giustificazione. Ciascuno di noi è chiamato a fare la propria parte.”