Condividi

    Caro Sindaco, nel quarantesimo anniversario della strage di Piazza della Loggia mi preme rivolgere un sincero e commosso pensiero per le otto vittime e le centinaia di feriti di questa buia pagina della storia del nostro paese, per le loro famiglie e per tutta la comunità bresciana. La vostra città è stata ferita e ancora aspetta la verità, storica se non giudiziaria. Ma, nonostante il passaggio inesorabile del tempo, non deve mai venire meno la fiducia nella ricerca della verità, né deve interrompersi la battaglia civile per ottenerla, come quella che continuano a portare avanti i familiari delle vittime. Tenere vivo il ricordo collettivo di questa data è fondamentale, specialmente per i giovani, perché consente di continuare con più forza, tutti insieme, la lotta contro ogni manifestazione di violenza e contro l’oblio. Con questa convinzione, rivolgo un cordiale saluto a lei, all’associazione dei familiari delle vittime e a tutta la cittadinanza bresciana.

    Condividi