Condividi

    Senatrice Cattaneo, care ragazze, cari ragazzi,

    sono felice di accogliervi qui e rinnovare il sempre fruttuoso incontro tra il mondo della scuola e quello delle Istituzioni. Quella di oggi è una bellissima tappa del percorso intrapreso a dicembre del 2016 quando, nell’Aula del Senato, inaugurammo la quinta edizione del progetto “Articolo 9 della Costituzione”. L’Italia, lo state imparando bene, è una protagonista assoluta nel campo della ricerca scientifica: nel nostro dna – da Galileo Galilei a Fabiola Gianotti – tramandiamo il talento, la passione e la curiosità che hanno ispirato o contribuito a realizzare alcune delle più importanti scoperte della storia dell’umanità.Avrete l’occasione di ascoltare la lectio magistralis di una delle più brillanti donne di scienza del nostro Paese e del panorama internazionale, Elena Cattaneo. Come presidente del Senato non posso che essere orgoglioso di annoverarla tra i membri di questa istituzione: dal 2013, infatti, è stata nominata senatrice a vita dal Presidente della Repubblica per il lavoro di ricerca svolto nella sua straordinaria carriera al servizio del sapere.

    La sua lezione verterà sul rapporto tra “scienza e etica della ricerca”, una complessa relazione che affonda le sue radici nella storia stessa dell’umanità. A dispetto del titolo, che potrebbe ingannare lasciandovi pensare che si tratti di un argomento distante dalla vostra quotidianità, è un tema che riguarda invece molto concretamente la vita di ciascuno di noi, tanto nella dimensione privata quanto in quella di membri della comunità alla quale apparteniamo. Non si tratta solo ed esclusivamente di dirimere questioni su cui – anche in questi giorni – si discute ma soprattutto di disegnare un contesto culturale favorevole ad un dibattito che diventerà sempre più necessario. La ricerca sta compiendo passi da gigante in molti campi, determinando scenari che fino a pochi anni fa non avremmo neanche potuto immaginare. C’è uno spazio inesplorato che si sta consolidando tra l’evoluzione tecnologica e scientifica e i fondamenti della nostra etica che necessita di essere approfondito, di essere indagato. Diventa quindi di giorno in giorno più urgente un confronto aperto e lontano dai clamori mediatici su come il nostro Paese possa e debba affrontare queste nuove realtà che, inevitabilmente, mettono in discussione le nostre coscienze e i nostri valori. Questa crisi non deve però essere vissuta negativamente ma, anzi, accolta come l’opportunità di porci nuove domande e di elaborare nuove risposte: siete voi, cari ragazzi, i principali protagonisti e depositari di questa sfida.

    Ringrazio la senatrice Cattaneo, sicuro che saprà con la sua lezione accendere i vostri cuori e stimolare le vostre menti. Forse tra di voi c’è il prossimo Guglielmo Marconi o la prossima Rita Levi Montalcini: l’obiettivo di tutto il progetto Articolo 9 è proprio quello di darvi l’opportunità di innamorarvi della scienza, farla vostra, mettere in discussione il sapere di cui oggi disponiamo e immaginare nuovi percorsi che migliorino l’esistenza delle persone.

    Vi auguro di trovare sempre le ragioni per inseguire i vostri sogni e la forza per realizzarvi. Noi saremo al vostro fianco.

    Buona ricerca a tutti!

    Condividi