Condividi

    “Ho  apprezzato profondamente il Manifesto redatto dalle Associazioni della rete ‘Filo diretto con le seconde generazioni’ coordinate dal Ministero del Lavoro.  E’  pieno  di  idee  e  buone  pratiche utili non solo per la loro integrazione  ma  per  tutta  la  società italiana. Sono quasi un milione i giovani  di  seconda  generazione che frequentano le nostre scuole e che si sentono  e  sono a tutti gli effetti parte della nostra comunità nazionale. Le  loro  proposte  puntano  a  una  piena  integrazione nel rispetto delle culture  d’origine, e sono in grado di creare valore e ricchezza, culturale ed  economica,  per il futuro del nostro Paese”. E’ quanto ha dichiarato il Presidente  del  Senato,  Pietro  Grasso,  al termine dell’incontro con una delegazione  della rete “Filo diretto con le seconde generazioni”, ricevuta oggi a Palazzo Madama. La  delegazione  ha consegnato al Presidente del Senato il “Manifesto delle seconde  generazioni”,  elaborato  da oltre trenta associazioni di giovani, attive su tutto il territorio nazionale. L’iniziativa  “Filo  diretto  con  le seconde generazioni” è promossa dalla Direzione  generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con l’obiettivo di favorire il  dialogo  tra  la  Pubblica  Amministrazione  e  i  giovani  di  seconda generazione.  Il  Manifesto affronta i temi della scuola, del lavoro, della cultura, dello sport, della partecipazione e della cittadinanza attiva. Tradotto   in   dieci  lingue,  il  documento  è  disponibile  nel  Portale Integrazione Migranti (www.integrazionemigranti.gov.it).

     

    Condividi