Condividi

    Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi l’Ambasciatore Giampaolo Cantini, incaricato di rappresentare la Repubblica Italiana in Egitto. Le indagini sulla tragica morte di Giulio Regeni, la cooperazione tra i magistrati dei due Paesi e le ultime preoccupanti notizie riguardanti l’avvocato che assiste la famiglia Regeni in Egitto, sono gli argomenti affrontati nel colloquio che si è svolto a Palazzo Madama. ”La richiesta di fare piena luce sui fatti che hanno portato alla morte del ricercatore italiano – ha dichiarato il Presidente Grasso al termine dell’incontro – non arriva solo dai suoi familiari, dai colleghi e dagli amici. E’ una esigenza profondamente avvertita nel nostro Paese, tra i cittadini e nelle Istituzioni, che ho condiviso incontrando i genitori di Giulio il 16 marzo dello scorso anno e che ho ribadito oggi all’Ambasciatore Cantini, nella piena consapevolezza della delicatezza del compito che gli è stato assegnato”.

    Condividi