Condividi

    “Giulio Andreotti ha segnato un’intera epoca della nostra storia, contribuendo a fondare la nostra Repubblica da giovanissimo componente dell’Assemblea Costituente e alternando la carica di Primo ministro ad altri incarichi di governo, tra i quali, in particolare, quello di Ministro degli esteri.” Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, nel telegramma inviato alla famiglia del Senatore a vita scomparso oggi.
    “Nel 1991, dopo quarantacinque anni di esperienza parlamentare a Montecitorio – ricorda il Presidente Grasso – giungeva la nomina a senatore a vita. Per oltre vent’anni ha portato la sua esperienza e la sua celebre ironia tra i banchi di Palazzo Madama. Nell’ora in cui ci ha lasciato invio le mie più sincere condoglianze.”

    Condividi