Rassegna stampa

  • «S’intuisce che Cosa nostra possa essere stata il braccio armato di altri interessi: di una strategia politica; di tipo economico legati agli appalti pubblici; o di entità deviate rispetto alle proprie funzioni istituzionali. Purtroppo però non è stato possibile trovare le prove. Gli elementi perraggiungerle sono a conoscenza solo dei vertici dell’organizzazione, che non hanno […]

    LEGGI TUTTO →
  • - di Massimo Franco – «Credo che i problemi del dopo-terremoto confermino l’esigenza di sfruttare questo scorcio di legislatura per sbloccare una serie di misure, a partire dal riordino della Protezione civile. La vita del governo di Paolo Gentiloni non è legata solo alla riforma del sistema elettorale. E come presidente del Senato mi debbo […]

    LEGGI TUTTO →
  • «Invito i politici italiani ed europei che vogliono alzare i muri a venire qui a comprendere parlando con i lampedusani, il prefetto, le forze di polizia, i medici, i militari, i soccorritori, i volontari. Li sfido a guardare negli occhi donne, uomini e bambini tremanti che hanno subito violenze indicibili e visto i propri cari […]

    LEGGI TUTTO →
  • - di Emilia Costantini per il Corriere della Sera -  Sono trascorsi 30 anni dal maxi processo, che ha segnato il primo importante capitolo nella lotta alla mafia. Qual è il bilancio che il Presidente Grasso fa di questi anni? Per varie ragioni, il maxi processo ha rappresentato e continua ancora a rappresentare una svolta […]

    LEGGI TUTTO →
  • Trent’anni fa, oggi, era un giovane giudice palermitano sposato e con un figlio quattordicenne, prescelto per essere il giudice a latere del primo maxi processo a Cosa Nostra. Per la prima volta la direzione strategica, i quadri intermedi e la manovalanza della mafia siciliana erano a processo tutti insieme, pedine di un unico schema decisionale […]

    LEGGI TUTTO →
  • «Ci sono cose che ti segnano per sempre, marchiano a fuoco la tua vita. Senza timore di apparire retorico, posso dire che il maxiprocesso contro Cosa nostra è l’episodio che mi ha toccato e non mi ha più lasciato». Piero Grasso oggi è la seconda carica dello Stato, ma non ha dimenticato il 10 febbraio […]

    LEGGI TUTTO →
  • Trent’anni fa Piero Grasso apriva il primo grande processo a Cosa nostra. Era il giudice a latere del presidente Alfonso Giordano, ed è stato anche l’estensore delle motivazioni della sentenza che ha condannato all’ergastolo la cupola mafiosa per centinaia di delitti. Oggi Pietro Grasso è il presidente del Senato, dopo essere stato procuratore capo a […]

    LEGGI TUTTO →
  • - di Ugo Magri per La Stampa -  In quasi tre anni, un quarto di deputati e senatori ha cambiato casacca. Non le sembrano troppi, presidente Grasso? «In passato non erano mai stati così tanti: siamo oltre il fisiologico. E’ vero che in base alla Costituzione non esiste vincolo di mandato ma questo principio era […]

    LEGGI TUTTO →
  • Gentilissimo dottor Redouane Desidero ringraziarla per avermi voluto invitare alla manifestazione che avete promosso per domani a Roma in segno di solidarietà per le vittime delle stragi di Parigi e i loro familiari, e di condanna di ogni forma di violenza commessa in nome di Dio e della religione. Impegni istituzionali lontano dalla capitale mi […]

    LEGGI TUTTO →
  • - di Liana Milella per La Repubblica – L’Italia corrotta? “La maggioranza dei cittadini è onesta, e i corrotti vanno combattuti”. La politica? “Deve correre”. Il Parlamento è in ritardo? “Speriamo di recuperare”. L’emendamento sul falso in bilancio? “Alleluia…”. Pietro Grasso mette i panni del fustigatore e sprona ancora governo e Parlamento a fare presto. […]

    LEGGI TUTTO →
© Pietro Grasso 2014 Privacy Policy