Condividi

    15 gennaio 2013

    “Venti anni fa, dopo un enorme sforzo investigativo di magistratura e forze dell’ordine, veniva arrestato Toto’ Riina, il capo dei Corleonesi. Da allora le indagini non si sono mai fermate. Voglio sottolineare l’importanza del lavoro di coordinamento svolto in questi anni dalla Direzione nazionale antimafia,  testimoniato anche da alcune operazioni concluse in questi giorni grazie alla competenza del Servizio centrale di investigazione sulla criminalità organizzata della Guardia di Finanza e del Servizio centrale operativo della Polizia di Stato. Questo grande impegno non può tollerare nessuna sottovalutazione o peggio indifferenza della classe politica ma deve trovare consapevolezza, attenzione e collaborazione da parte di tutte le istituzioni: a questo scopo dedicherò gran parte del mio lavoro parlamentare”.

    Lo ha detto Piero Grasso, ex Procuratore Nazionale Antimafia e oggi candidato del PD alle elezioni politiche.

    Condividi